I perchè
La Grande Guerra
La Guerra della Brigata Sassari
La nascita della Leggenda
» Il mito della Brigata Sassari
» I caratteri del soldato sardo
» Le ragioni della Leggenda
» La Brigata Sassari negli organi di stampa
» La movimentazione della Brigata Sassari
» Certo non solo numeri
Note bibliografiche e fotografiche
Le fotografie della Grande Guerra
» Fotografi soldati e soldati fotografi
Gli uomini
» Alfredo Graziani
» Camillo Bellieni
» Giuseppe Musinu
» Giuseppe Tommasi
» Leonardo Motzo
» Sardus Fontana
Un ricordo in onore di ...
» In onore di Leonardo Motzo e Giovanni Zolo, di Bolotana
» In onore di Giorgio Curreli, di Ovodda
» In onore di Giovannangelo Sanna, di Orune
Oggi come allora ...
se vuoi sostenerci clicca sui nostri sponsor
 
E  per chi volesse approfondire gli argomenti sulla Grande Guerra:
 
______________________________
Per  stare   sempre  vicini   alla      Brigata Sassari
 

 
 
 
 
Brigata Sassari, i fanti sono appena giunti, provenienti dalla Val Frenzela, visibile sullo sfondo, su l`Altipiano dei Sette Comuni. Possiamo riconoscere il Tenente Alfredo Graziani, proprio al centro della fotografia e alla sua sinistra il suo inseparabile attendente Luisetto. Possiamo datare l`immagine ai primi giorni del giugno 1916. La Sassari, proveniente dal Carso, venne chiamata, con una certa urgenza, a sbarrare il passo agli austriaci, che dall`Altipiano intendevano invadere la pianura di Vicenza. Qui la Sassari, dopo la Battaglia di Monte Fior, per un anno si frappose tra il nemico e la patria.
 

 
 
 
La fotografia ritrae il Generale Leonardo Motzo, al tempo Tenente, con la famiglia a Bolotana nell`estate del 1917. Prima della Bainsizza, settembre del 1917 e prima di Caporetto, ottobre dello stesso anno.
 

 

 
I primi giorni di febbraio del 1918, dopo la Battaglia dei Tre Monti, Monte Valbella, Col del Rosso e Col d`Echele, la Brigata Sassari venne festeggiata a Vicenza, per avere bloccato e respinto l`invasione della pianura da parte degli Austriaci. Nell`immagine vediamo il Tenente Alfredo Graziani, il Capitano Emilio Lussu e il Tenente Camillo Bellieni che entrano a Vicenza, festeggiati e omaggiati dalla cittadinanza. La Vittoria di Col del Rosso, ottenuta anche con il sacrificio dei "Ragazzi del `99", fu la prima vittoria Italiana dopo Caporetto. Essa segnò l`inizio della riscossa che ci portò a Vittorio Veneto, a Trento e a Trieste.
 
 

 
 
 
 
Gli Ultimi Guerrieri: a Sassari il primo raduno dei reduci della Brigata, era il 23 giugno del 1963. Erano presenti 8.000 "Sassarini" !  
 

 
 "...  Avanti Sardegna, Avanti Sardegna.
Anche oggi la Sardegna è impegnata in una grande, difficile battaglia: la Rinascita.
Vincerà questa battaglia?
 
  Deve vincerla perché da questa vittoria dipenderà l`avvenire dei figli e dei figli dei figli.
Ma le battaglie le vincono i giovani, guidati da quadri consapevoli, preparati, onesti.
 
Dove sono questi giovani? Dove sono i figli, i nipoti degli intrepidi Sardi della Brigata Sassari?
 
 Ella lo sa, Signor Presi­dente: i giovani figli di Sardegna a decine di migliaia sono lon­tani dalla loro terra, dispersi nel mondo alla ricerca di una vita più umana, più decorosa, più degna.
 
 Occorre richiamare a qualunque costo i giovani allontana­tisi dalla Sardegna: la Rinascita richiede la valorizzazione di tutte le energie e di tutte le capacità dei Sardi in tutti i campi.

   Questa civile battaglia della rinascita - sogno e sangue del combattenti di Sardegna - si vincerà solo a condizione che riviva nei Sardi di oggi lo spirito della vecchia «Sassari»: consape­volezza, preparazione, capacità, rettitudine dei Capi; senso del dovere, tenace volontà in tutti: bando agli egoismi e alle cupi­digie, bando alle fazioni e alle consorterie e soprattutto sincero, geloso amore per la nostra terra.  ....".
 
 Dal discorso del Generale Motzo in occasione del I Raduno dei Reduci della Brigata Sassari,  23 giugno del 1963 in Piazza Italia a Sassari. 
 
 
 

 
 

 
sabato 29 marzo 2014
In onore di Giovannangelo Sanna, di Orune   (leggi l'articolo...)
venerdì 28 marzo 2014
In onore di Leonardo Motzo e Giovanni Zolo, di Bolotana   (leggi l'articolo...)
venerdì 28 marzo 2014
In onore di Giorgio Curreli, di Ovodda   (leggi l'articolo...)
giovedì 26 dicembre 2013
Gli uomini   (leggi l'articolo...)
venerdì 23 agosto 2013
Leonardo Motzo   (leggi l'articolo...)
 
 
 

è un'idea di Roberto Pilia
home |  mappa del sito |  newsletter |  contattaci |  privacy |  inviaci il tuo materiale | 
Tutti i Diritti Riservati - All Rights Reserved.
E' vietata la riproduzione anche parziale di questo sito o sue parti in qualsiasi forma e su qualsiasi supporto.
Utenti Connessi:  10 | Totale Visite:  80680
Il tuo ip: 184.73.87.85
Realizzazione:  Bezier - www.bezier.it