La Grande Guerra
La Guerra della Brigata Sassari
La nascita della Leggenda
» Il mito della Brigata Sassari
» I caratteri del soldato sardo
» Le ragioni della Leggenda
» La Brigata Sassari negli organi di stampa
» La movimentazione della Brigata Sassari
» Certo non solo numeri
Note bibliografiche e fotografiche
Le fotografie della Grande Guerra
» Fotografi soldati e soldati fotografi
I perché
Gli uomini
» Alfredo Graziani
» Camillo Bellieni
» Giuseppe Musinu
» Giuseppe Tommasi
» Leonardo Motzo
» Sardus Fontana
Un ricordo in onore di ...
» In onore di Giovannangelo Sanna, di Orune
» In onore di Leonardo Motzo e Giovanni Zolo, di Bolotana
I campi di battaglia della Sassari
» Il Carso e le sue Doline
» Monte Fior
» Monte Zebio e l`Altipiano di Asiago
Gli Eventi per il Centenario
» Sardegna e Sardi nella Grande Guerra: l`eco della stampa
Oggi come allora ...
Battorchentas iddhas ...
» Tuili e i suoi fanti
» Silanus e i suoi Fanti
» Fordongianus e i suoi Fanti
» Ovodda e i suoi Fanti
» Decimomannu e i suoi Fanti
» Assemini e i suoi Fanti
» Portotorres e i suoi fanti
se vuoi sostenerci clicca sui nostri sponsor
______________________________
 
 
 

                                                                                

 

Monte Fior
Galleria Fotografica
(clicca per ingrandire)

La Brigata fu comandata, con una certa urgenza, per lasciare il Carso e raggiungere, a marcie forzate, l`Altipiano di Asiago. Per contrapporsi al nemico che intendeva, partendo dall`Altipiano dei Sette Comuni e discendendo la Val Brenta, e superato la resistenza del nostro Esercito a Monte Fior, Monte Castelgomberto e Monte Spill, arrivare a Vicenza. Lo Stato Maggiore ritenne opportuno e assolutamente necessario, far confluire su quella linea difensiva la migliore Brigata vantata dal nostro Esercito.
La Brigata raggiunse la Val Brenta e risalì la Val Frenzela e, con indosso gli abiti di un maggio carsico, arrivò sulla neve, sotto la pioggia battente e incessante, gli ultimi giorni del maggio 1916.
 In pochi giorni si iniziarono a scrivere le pagine più dure, se mai possibile, della Guerra della Sassari. Prima l`inutile massacro di Monte Fior, dove Alpini e Sassarini si immolarono inutilmente, poi l`inseguimento delle truppe austriache a opera dei nostri fanti e alpini, sino alle pendici di Monte Zebio ..., siamo ai primi dieci giorni di giugno 1916.
Molte delle immagini della zona di Monte Fior sono tratte dal sito www.magicoveneto.it , a cui vanno i nostri ringraziamenti: visitate questo sito, vi accarezzerà il cuore.
 
 
   

è un'idea di Roberto Pilia
home |  mappa del sito |  newsletter |  contattaci |  privacy |  inviaci il tuo materiale | 
Tutti i Diritti Riservati - All Rights Reserved.
E' vietata la riproduzione anche parziale di questo sito o sue parti in qualsiasi forma e su qualsiasi supporto.
Utenti Connessi:  19 | Totale Visite:  1081098
Il tuo ip: 54.92.153.126
Realizzazione:  Bezier - www.bezier.it